Il blues di Massimo Carlotto

Approfondimento di Noir Italiano, scritto da Omar Gatti in collaborazione con Massimo Carlotto  (da Fralerighe Crime n. 7)   Se Scerbanenco è ritenuto il padre del noir italiano e Macchiavelli colui che ha saputo dare al genere consistenza letteraria, allora Carlotto può essere considerato l’autore che ha regalato al poliziesco del nostro paese un respiro più ampio. Infatti nei romanzi dell’autore padovano … Continua a leggere Il blues di Massimo Carlotto

Scerbanenco calibro 9

La vita e lo stile del padre del noir italiano (da Fralerighe Crime n. 6) Giorgio Scerbanenco (1911-1969) può essere considerato il padre fondatore del noir italiano. Certo, la nascita del romanzo poliziesco italiano è precedente, basti pensare alle opere di De Angeli e del commissario De Vincenzi. Il merito di Scerbanenco, con il ciclo di opere che vede … Continua a leggere Scerbanenco calibro 9

Quando il Duce decise per l’autarchia del poliziesco

Da Fralerighe Crime n. 5 Premessa: Questo articolo non ha alcuna connotazione ideologica o politica. E’ solo un approfondimento su un aspetto della storia del romanzo poliziesco italiano. Correva l’anno 1929. L’anno dei patti Lateranensi (concordato tra chiesa e stato italiano), della crisi economica mondiale e della scoperta della penicillina. E, per gli amanti del poliziesco, … Continua a leggere Quando il Duce decise per l’autarchia del poliziesco

I Gialli Mondadori

Da Fralerighe Crime n. 5 Correva l’anno 1929. Mussolini e il cardinale Gasparri firmavano i Patti Lateranensi, nascevano personaggi divenuti leggendari come Braccio di Ferro e Tintin e Fleming scopriva la penicillina. Era l’anno della grande depressione, del crollo di Wall Street e della devastante crisi economica. La casa editrice Mondadori, presieduta dal fondatore Arnoldo, … Continua a leggere I Gialli Mondadori