La morte dell’erba, di John Christopher

morte-erba_1

Scritto nel 1956, La morte dell’erba è un romanzo post-apocalittico che si riallaccia al filone della cosiddetta “apocalisse floreale”, sottogenere della sci-fi inaugurato da Ward Moore nel 1947 con Più verde del previsto e proseguito da John Wyndham nel 1951 con il Il giorno dei trifidi.

Lontani dalle apocalissi nucleari che, in piena guerra fredda, andavano per la maggiore, Christopher e Wyndham affidano la fine del mondo non più all’uomo ma alla natura. Continua a leggere “La morte dell’erba, di John Christopher”

L’ultimo castello, di Jack Vance

Da Fralerighe Fantastico n. 6 Trama: Su una Terra devastata, in un futuro lontano, la società si è evoluta per classi sociali, definendo ogni individuo in base alla classe di appartenenza. Nobili, Contadini, Cadetti, Mek, ogni gradino sociale proviene da un mondo diverso, spostatisi sulla Terra per profitto. Gli agglomerati sociali vivono in castelli, roccaforti poste … Continua a leggere L’ultimo castello, di Jack Vance